Gli effetti del Coronavirus: si può circolare con patente scaduta?

 

 

Il Coronavirus ha avuto un significativo impatto su moltissime attività produttive e una di queste è sicuramente il mercato dell'auto. E non solo, il "lockdown" come conseguenza del virus ha inevitabilmente coinvolto anche la burocrazia automobilistica. 

Con i decreti governativi emanati si è provveduto in primis a rinviare tutti gli esami per il conseguimento della patente prevedendo un termine entro il 30 giugno per sostenere sia gli esami di teoria che quelli di pratica.

Per quanto riguarda le revisioni e collaudi in scadenza entro il 31 luglio, il Decreto "Cura Italia" ha autorizzato la circolazione dei suddetti veicoli fino al 31 ottobre 2020.

Infine, per rispondere alla domanda iniziale, il Governo ha deciso di prorogare la validità delle patenti scadute o in scadenza nelle prossime settimane fino al 31 agosto 2020. Tale disposizione è applicabile altresì alle patenti rilasciate da uno Stato dell'UE il cui titolare ha acquisito la residenza in Italia; la stessa viene estesa anche per coloro che possiedono il certificato di idoneità alla guida (CIG) per i ciclomotori.

Pertanto è possibile circolare con una patente scaduta purchè ci si ricordi di rinnovarla entro la fine dell'estate.

 

Stampa Email

Riforma Codice della Strada: 3 secondi per semaforo giallo

 
 
La questione sulla durata del semaforo giallo è stata molto spesso oggetto di dibattito tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni in quanto i primi sostenevano che la durata dello stesso non fosse sufficiente per permettere all'automobilista un arresto del veicolo o lo sgombero della corsia tempestivo. I Comuni, pertanto, venivano accusati di "fare cassa" sulle multe irrogate in quanto non vi era una disciplina chiara sulla durata minima del giallo semaforico.
Il Codice della strada infatti non prevede in modo dettagliato la disciplina sull'accensione del giallo. Tuttavia, con la riforma del codice della strada si potrebbe assistere a una riforma su tale disciplina prevedendo che la durata del semaforo giallo non potrà essere inferiore ai tre secondi, tempo ritenuto sufficiente per consentire l'arresto del veicolo che proceda a 50 km/h.
Nonostante sia questa la proposta presentata dal Ministero dei Trasporti, nulla vieta che durante l'iter legislativo si possano assistere a nuove riforme in tal senso. 
 
Pubblicato il 27/07/2019 Automultiservice, sas, vendita, veicoli, usati, rottamare, incidentati, ricambio, motore, auto, vettura, macchina, da riparare, vendita ricambi, compro auto, automobile, problemi, Bologna, usata, usato, chilometrata, chilometrato,   Automultiservice sas, Acquistiamo autoveicoli, incidentati, fusi, chilometrati, con problemi meccanici, Minerbio (Bologna) compriamo, auto, veicoli, macchina, incidentata, problemi, Bologna, vendita, auto, noi compriamo auto, rottamare, rottamazione, usata, chilometrata, veicoli, macchina

Stampa Email

Responsabilità del pedone se attraversa la strada mentre guarda il cellulare

Una recente sentenza del Tribunale di Trieste n. 380/2019 ha affermato la responsabilità del pedone investito da un'autovettura in quanto lo stesso provvedeva ad attraversare la strada guardando il cellulare e senza quindi porre particolare attenzione ai veicoli che transitavano.

Il Tribunale infatti ha affermato che il pedone che attraversa la strada guardando il cellulare rappresenta un pericolo difficilmente evitabile da parte dell'automobilista il quale non riusciva a porre in essere alcuna manovra di emergenza per evitare lo stesso, causando di conseguenza l'incidente.

Nel caso di specie, quindi, il Tribunale ha affermato che il comportamento del pedone ha rappresentato un danno non evitabile nonché posto in essere senza rispettare le regole poste dalla legge sulla circolazione stradale pertanto confermava un concorso di responsabilità nella misura dell'80% per il pedone e 20% per l'automobilista.

 

Pubblicato il 14/07/2019 Automultiservice, sas, vendita, veicoli, usati, rottamare, incidentati, ricambio, motore, auto, vettura, macchina, da riparare, vendita ricambi, compro auto, automobile, problemi, Bologna, usata, usato, chilometrata, chilometrato

Stampa Email

Contachilometri auto: come controllare se è stato manomesso

 
 
L'Autorità garante della concorrenza e del mercato ha da sempre adottato provvedimenti contro coloro che provvedevano a falsificare l'effettiva percorrenza chilometrica dell'automobile prima della vendita della stessa. Ebbene, l'Antitrust ricorda ai propri consumatori che, dopo il controllo tecnico periodico  sui veicoli ad uso privato quattro anni dopo l'immatricolazione e successivamente ogni due anni,  viene rilasciato un attestato che certifica anche l'effettiva percorrenza chilometrica dell'autovettura revisionata.
 
Dal 2018 quindi, tali informazioni dovranno essere trasmesse per via elettronica al Centro elaborazione dati del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (MIT). Pertanto, prima di comprare un autovettura è bene che i potenziali acquirenti, per verificare l'effettivo chilometraggio, possono richiedere l'esibizione del certificato relativo all'ultima revisione oppure verificare sul sito internet del Ministero inserendo la targa dell'auto che si desidera acquistare.  
 
Pubblicato il 22/06/2019   Automultiservice sas, Acquistiamo autoveicoli, incidentati, fusi, chilometrati, con problemi meccanici, Minerbio (Bologna) compriamo, auto, veicoli, macchina, incidentata, problemi, Bologna, vendita, auto, noi compriamo auto, rottamare, rottamazione, usata, chilometrata, veicoli, macchina

Stampa Email

Multe: vanno annullate se segnaletica ZTL è poco visibile

 

Il Giudice di Pace di Brindisi con sentenza n. 2013/2018 ha annullato i verbali notificati a un automobilista che per due mesi aveva transitato in una zona a traffico limitato della città per esigenze lavorative. Il conducente dell'autovettura lamentava l'inidoneità dei cartelli stradali posti ai varchi delle ztl.

In materia di segnaletica stradale, infatti, la legge stabilisce che la segnaletica dovrà essere sempre idonea per dimensionamento, visibilità, leggibilità e posizionamento e che anche la violazione di uno di questi parametri potrà provocare l'illegittimità dell'accertamento. Il giudice, pertanto, ha stabilito che l'automobilista è stato illegittimamente multato a causa di segnaletica illeggibile, perché posta dopo una curva rendendo, di conseguenza, "impossibile, la percezione del divieto da parte dell'utente".

Pertanto, i verbali illegittimi vengono tutti annullati e l'automobilista esonerato da ogni responsabilità con la contestuale condanna al Comune al pagamento delle spese di lite nei confronti del conducente.

Pubblicato il 11/06/2019   Automultiservice sas, Acquistiamo autoveicoli, incidentati, fusi, chilometrati, con problemi meccanici, Minerbio (Bologna) compriamo, auto, veicoli, macchina, incidentata, problemi, Bologna, vendita, auto, noi compriamo auto, rottamare, rottamazione, usata, chilometrata, veicoli, macchina

Stampa Email

Rottamazione del vostro veicolo tramite il nostro partner

         

   Nuova Autodemolizione Destro di  PEIPED s.r.l.

Via del Lavoro 14 -40061- Minerbio (BO)

 

AUTOMULTISERVICE s.a.s.

Unita Locale : Via del Lavoro 14 -40061- Minerbio (BO)

Sede Legale : Viale dell'Industria 23/b -35129- Padova (PD)

P.iva 04704900283  info@automultiservice.it   338.7487.512 ** 347.6136.120

Note legali     Condizioni d'uso e presa visione informativa    Privacy e termini di utilizzo clienti e fornitori   Privacy Informativa UE 2016/679